Esercizio fisico durante le mestruazioni, pro e contro

Ciascuna di noi ha un diverso rapporto con il suo ciclo mestruale, ciascuna di noi ha eventuali suoi personali problemi legati al ciclo, dal dolore alla stanchezza fisica. Fare esercizio fisico durante le mestruazioni porta più vantaggi o più svantaggi?

A ciascuna il suo ciclo

Iniziamo con il dire che non tutte siamo uguali. Molte di noi soffrono di dolori fisici anche abbastanza forti da rendere spesso impossibile anche solo l’idea di fare esercizio fisico.

Iniziamo subito con il dire che se un certo dolore è comune a tutte, un dolore forte è sempre un segnale di allarme,

in caso di dolori molto forti durante il ciclo mestruale è sempre bene consultare il proprio ginecologo, per scongiurare rischi di endometriosi o di problemi di altro genere.

Se tutto è normale, ma il dolore resta forte, una sana dose di esercizio fisico non solo non è sconsigliata, ma è anche di grande aiuto.

Come per tutte le attività fisiche, non dobbiamo improvvisare e dobbiamo effettuare quelle attività che sono compatibili con il nostro stato fisico, indipendentemente dalle mestruazioni.

Nei giorni del ciclo mestruale, nulla ci impedisce, se ne abbiamo voglia, di effettuare una qualunque attività fisica che svolgiamo normalmente anche durante il periodo di non mestruazioni.

Tutte le attività fisiche sono possibili, incluso il nuoto ed altri sport che si svolgono in acqua.

Ovviamente, in questo caso, dovremo usare o un tampone interno, con tutti i problemi che comporta, o potremmo utilizzare la nostra coppetta mestruale.

Ce ne sono di diverso tipo e, per alcuni tipi di attività fisica, potrebbe essere utile disporre di una coppetta soft anche se utilizziamo normalmente una coppetta rigida. Comode quindi le confezioni mix come questa coppettamestruale.net/coppette/mix-coppette-mestruali/.

Molti pro, alla ricerca del contro

Riguardo all’esercizio fisico durante il periodo mestruale, ci sono moltissimi pro.

Innanzitutto un grande Pro di tipo culturale: non dobbiamo abituarci a pensare a noi stesse ed alle nostre mestruazioni come una sorta di malattia, men che meno di una malattia vergognosa.

Continuare a svolgere normalmente le nostre solite attività è da considerarsi normale, e se tra queste attività ci sono anche attività di tipo sportivo, nulla ci vieta di svolgerle.

Teniamo presente che fino a non molti anni fa nel nostro paese, ed in molti paesi del mondo ancora oggi, alle donne spettavano incombenze che erano tutt’altro che leggere.

Pensate solo al lavaggio dei panni e delle lenzuola, che veniva fatto a mano e che di certo non si poteva evitare solo perché erano iniziate le mestruazioni.

Siamo abituate oggi ai pavimenti lucidi, ad aspirapolveri ed altri utensili che rendono i lavori di casa veloci e poco faticosi: se davvero l’esercizio fisico facesse male, le donne che in altri tempi lavavano i pavimenti  a mano, inginocchiate a terra, come avrebbero potuto svolgere i loro, pesanti, compiti?

Queste incombenze non solo erano faticose, ma erano anche non salutari: attività fisiche pesanti e prolungate, ma non attività di tipo sportivo, volte a equilibrare in modo armonico il nostro corpo.

Se le nostre antenate potevano svolgere attività fisiche pesanti e poco salutare anche nei giorni delle mestruazioni, certamente noi possiamo oggi con tutta tranquillità svolgere le nostre normalissime attività come facciamo tutti i giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *