Sincronia del ciclo mestruale, esiste davvero?

La sincronia del ciclo mestruale esiste davvero o è una leggenda come tante altre? Scopriamo di cosa si tratta.

Sincronia del ciclo mestruale: l’effetto McClintock

La (presunta) sincronia del ciclo mestruale prende il nome dalla psicologa che eseguì uno studio all’interno di un gruppo di ragazze che vivevano a stretto contatto.

Dopo qualche mese, fu notato un ravvicinamento nelle date di inizio del ciclo mestruale tra le ragazze che vivevano più a stretto contatto fra di loro. A questo ravvicinamento delle date di inizio mestruo, venne appunto dato il nome di effetto McClintock.

Occorre però osservare che questo ravvicinamento non avvenne in tutte le ragazze e fu, di fatto, un semplice ravvicinamento e non già una sincronia.

Il ciclo mestruale femminile, legato agli ormoni che vengono stimolati da diversi organi del corpo, incluso il sistema nervoso centrale, può certamente avere delle oscillazioni anche nella stessa persona, oscillazioni di certo più frequenti nelle ragazze giovani, ma non esiste alcuna prova medica a sostegno di un agente ferormonico che vada ad incidere su questo ciclo.

I risultati furono considerati probabilmente da un punto di vista assolutamente non fisiologico, e resta comunque uno studio indicativo, condotto su un campione abbastanza ristretto di donne e quindi anche statisticamente poco significativo.

D’altro canto, proprio per il ridotto numero dei soggetti (135), se esistesse realmente una sincronia del ciclo mestruale, non ci sarebbero state semplicemente “alcune variazioni” nella data di comparsa delle mestruazioni di alcune ragazze. Ragazze che, ricordiamo, oltretutto non sono donne mature ed hanno quindi maggiori probabilità di avere delle oscillazioni del loro ciclo ormonale mensile, proprio per via della giovane età e della non completa maturazione.

Sincronia ormonale nelle femmine di mammifero?

In natura esistono certamente casi di sincronia fra le femmine di  mammifero.  Il caso certamente più conosciuto è quello dei nostri animali domestici, che tendono ad andare in calore nello stesso periodo.

Sia i cani che i gatti, però, non hanno un ciclo mestruale mensile come il nostro, ma hanno semplicemente alcuni periodi dell’anno in cui diventano fertili.

Per i gatti, questo è spiegabile con l’andamento del ritmo delle stagioni, tanto che le gatte che vivono sempre e solo in casa possono avere grandi variazioni del loro calore.

Non esiste quindi per i gatti, animali che tendono a non fare branco se lasciati liberi in natura, una sincronia che lega i calori dei diversi soggetti. Esistono invece due periodi dell’anno in cui, se una gatta resta gravida, sono molto maggiori, per ragioni di temperatura  e di disponibilità del cibo, le probabilità di sopravvivenza dei cuccioli nati da una eventuale gravidanza.

Nei cani, invece, il fenomeno è profondamente diverso. Una cagna in calore emette ferormoni che vanno ad attivare il calore anche nelle altre cagne. Questo si spiega poiché i cani, discendono, e intrinsecamente restano, animali da branco. Nei branchi allo stato libero, solo un maschio ed una femmina si possono accoppiare, ma la responsabilità della gestione della cucciolata viene spartita fra i diversi soggetti del branco.

La sincronia, ed una eventuale produzione di latte anche da parte delle cagne che non sono rimaste gravide, è finalizzata alla sopravvivenza dei cuccioli, poiché le altre femmine del branco potrebbe essere in grado di allattare i cuccioli in caso di morte della madre.

Nelle donne, invece, il ciclo mestruale non viene influenzato da fattori ambientali od alimentari, né da una presenza nell’aria di ormoni che vadano a variare il ciclo personale di ciascuna donna.

Le oscillazioni del ciclo mestruale possono dipendere da molti fattori, ma non esiste nelle donne il fenomeno della sincronia del ciclo mestruale, anche se la periodicità del ciclo fa si che donne che hanno le mestruazioni nello stesso periodo, con una lunghezza di ciclo simile e regolare, continueranno molto probabilmente per molto tempo ad  avere le mestruazioni nello stesso periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *